nella collana syn di ikonalíber esce “glossopetrae”, di simona menicocci

glossopetrae, di Simona Menicocci, è uscito ora sia a stampa sia come e-book (pdf).

questo è l’indirizzo nel catalogo online di IkonaLíber:
http://www.ikona.net/simona-menicocci-glossopetrae-tonguestones/

qui la pagina facebook:
https://www.facebook.com/menicocci.glossopetraetonguestones.ikonaliber/

questo è l’indirizzo su Amazon.it (versione a stampa):
https://www.amazon.it/dp/8897778410

questo l’indirizzo su Bookrepublic/librerie.coop (distributore su 36 librerie online e venditore della versione e-book):
https://www.bookrepublic.it/book/9788897778424-glossopetrae-tonguestones/

un’anticipazione, un frammento significativo del libro, è uscito in questi giorni su Nazione indiana, grazie a Renata Morresi:
https://www.nazioneindiana.com/2017/01/15/glossopetrae/

gianluca garrapa: un ronzio devastante e altre cose blu

15965055_353495788356968_5431134621779059835_n
“La scrittura di Gianluca Garrapa ha una caratteristica peculiare proveniente dalla sua formazione e dai suoi interessi lacaniani: la consapevolezza della supremazia del linguaggio nell’interpretazione del reale (e del trauma fondamentale della discrasia significante/significato). Si tratta di una posizione epistemologia ed ermeneutica che trascende ampiamente il fatto letterario, ma che ha su questo inevitabili ripercussioni. Va precisato che nella presente raccolta Lacan non è tematizzato, ma solo metabolizzato: l’esatto contrario di ciò che accade ne La casa del sonno di Coe. 
In questa prospettiva la parola è la potenza che permette a ciò che è di perseverare nell’essere (Spinoza e Nietzsche sul conatus); la potenza che va a creare l’opera e il mondo e lo fa con le caratteristiche sue proprie: abnorme energia plastica, poderosa fantasia, libera – financo arbitraria – costruzione di interazioni, situazioni, contesti, vicende. Ecco da dove viene la polimorfa molteplicità di questa raccolta, con le sue accelerazioni improvvise e folgoranti, il suo squarciare veli e teatri e andare a frugare dietro le quinte, il suo rappresentare ciò che non è abitualmente rappresentato e si atteggia a irrappresentabile e indicibile. In questa raccolta la parola vince la sfida che si propone: rappresentare l’irrappresentabile e dire l’indicibile”.

 

Andrea Zandomeneghi

quando arrivarono / torneranno

alieni_it

Vado alla libreria Aseq a portare le copie di Quando arrivarono gli alieni
e che scopro?

Che la stessa Aseq, come editrice, ha ristampato il libro di Erich von Däniken, Gli extraterrestri torneranno.

Da cui il film di Harald Reindl:

(le voci italiane sono di Nando Gazzolo e Maria Pia Di Meo)

_

“volumen” / ugo locatelli

http://www.lafeltrinelli.it/products/9788868552787/Volumen_dialogo_fra_pensiero_e_immagine/Locatelli_Ugo.html

http://www.bookrepublic.it/search/?query=volumen+ugo+locatelli

http://www.libreriauniversitaria.it/c_power_search.php?shelf=EIT&q=volumen+ugo+locatelli&submit_search_top=

http://ebook.unita.it/idol2/result/?dir=desc&order=relevance&q=Volumen+dialogo+fra+pensiero+e+immagine Continue reading

sabato e domenica: vampiri in camera verde

Centro Culturale LA CAMERA VERDE _ Roma
via G. Miani 20

OMAGGIO A BRAM STOKER

a 101 anni dalla morte

20 aprile 1912 – 20 aprile 2013

Sabato 20 aprile 2013

16.30 Vampir –Cuadecuc di Pere Portabella 1971
18.30 Count Dracula (Il conte Dracula) di Jesus Franco 1969
20.30 Nosferatu: Phantom der Nacht (Nosferatu, principe della notte) di Werner Herzog 1979
22.30 Andy Warhol’s Blood for Dracula (Dracula cerca sangue di vergine…e morì di sete!!!) di Paul Morrissey 1974
00.30 Bram Stoker’s Dracula di Francis Ford Coppola 1992

Domenica 21 aprile 2013

17.00 Nosferatu, eine Symphonie des Grauens (Nosferatu, il vampiro) di Friedrich W. Murnau 1922
18.30 Dracula di Tod Browning 1931
20.30 Vampyr – Der Traum des Allan Grey (Vampyr-Il vampiro) di Carl T. Dreyer 1932

*

Centro Culturale
LA CAMERA VERDE

direttore
Giovanni Andrea Semerano

via Giovanni Miani n.20, 20a, 20b
00154 Roma
3405263877
http://www.lacameraverde.com

_