su gammm da gennaio a oggi

______________2017__________________________________________________________

– damiano abeni. nathi. 2017 [23-02-2017 .it]

– boris achour. games whose rules i ignore. 2015 [02-03-2017]

– volodymyr bilyk. three poems. 2016 [12-01-2017]

– isacco boldini. ebook: lista d’attesa. 2016 [19-01-2017 .it]

– antonio de luca. sequence 01. 2016 [01-01-2017]

– antonio de luca. siderofono. 2011 [16-02-2017]

– antonio de luca. scultura sonora per ferro e ottone. 2009 [23-03-2017]

– jim leftwich. tape transfer. 2006 [05-01-2017]

– jim leftwich, andrew topel. concept. . 2009 [16-03-2017]

– vanni santoni. ebook: alcune stanze / some rooms. 2016 [09-02-2017 .en]

– luca zanini. frammento ad uso di complemento. 2009 [09-03-2017 .it]

a bologna: “effemeride prini”, di luca vitone

vitone-_-effemeride-prini

a Bologna, venerdi 10 marzo, alle ore 19:00
presso Modo Infoshop (via Mascarella 24/b)

presentazione di

EFFEMERIDE PRINI
un libro di Luca Vitone

Quodlibet, 2016
https://www.quodlibet.it/libro/9788874628476

l’autore ne parla con
Daniele Gasparinetti, xing
Giuseppe Garrera, storico dell’arte, collezionista e collaboratore della Quodlibet

Il libro, in forma di diario, racconta un’attesa e un incontro mancato. La storia si svolge in tre mesi, il tempo che trascorsi da ospite, grazie auna residenza, presso l’Accademia Americana di Roma, nell’autunno del 2008.Nelle pagine che si susseguono non viene scritto altro, se non i tentativi telefonici di raggiungere l’oggetto del desiderio, cioè la persona con cui avevo previsto di instaurare un dialogo per la stesura di una pubblicazione.L’invisibile protagonista è Emilio Prini, artista dell’Arte Povera, figura iconoclasta, che nel suo percorso ha sempre messo in discussione lo statuto dell’opera d’arte; promotore di progetti irrealizzabili e dell’impossibilità di mantenere quelli realizzati, conoscitore della poesia di ogni tempo e scuola, attentamente informato su ciò che accade nel contemporaneo.Il tempo della narrazione è scandito dalle date strappate da tre diversi quotidiani incollate sulla pagina del diario in corrispondenza dei giorni in cui mi trovavo a Roma e, in calce, dal menu preparato da una raffinata cuoca americana, servito agli ospiti dell’Accademia nei giorni della settimana in cui la cena era prevista.Un libro che racconta fedelmente, giorno dopo giorno, la cronaca inesorabile di un fallimento, del desiderio di un dialogo tra artisti con affinità comuni ma di diversa generazione. Un incontro programmato e inseguito con pazienza e ostinazione che però non avviene.
Luca Vitone, artista visivo, Genova 1964, vive a Berlino. Dal 1987 espone in gallerie e istituzioni pubbliche e private in Italia e all’estero.
Negli ultimi anni ha esposto alla Biennale di Venezia, Museo MART di Rovereto, Museion di Bolzano, Schirn Kunsthalle di Francoforte, MMOMA di Mosca, CAPC di Bordeaux, Biennale di Montevideo, Neuer Berlin Kunstverein, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Triennale di Milano.In collaborazione con Franco La Cecla ha pubblicato Non è cosa / Non siamo mai soli, Elèuthera, Milano 1998, 2013 e con Museion e Fondazione Brodbeck AA.VV., Luca Vitone: Presente Materiale, Mousse, Milano 2012.Dal 2006 è docente presso la Nuova Accademia di Belle Arti a Milano.

*

MODO infoshop – Bologna Via Mascarella 24/b 40126 Bologna tel. 051/5871012 | info@modoinfoshop.com